anonimato/privacy/sicurezza

Finché ci sarà anonimato non ci sarà sicurezza

http://www.flickr.com/photos/diebmx/242026001/

Nei prossimi 5-10 anni la sicurezza rimarrà allo stesso patetico livello di oggi. Lo scrive Roger Grimes su Infoworld, e continua dicendo che questa situazione è determinata principalmente da questioni culturali. Prevede poi che per i prossimi anni i nuovi prodotti della sicurezza continueranno a fallire, i criminali continueranno ad attaccare restando impuniti e così via…
Grimes però fornisce anche la soluzione a questo scenario indicando il vero problema da risolvere: la diffusione dell’anonimato (the pervasiveness of anonymity). La maggior parte dei problemi di sicurezza di internet possono essere risolti adottando migliori sistemi di autenticazione a tutti i livelli; deve essere possibile identificare chi ha inviato ogni singolo pacchetto e ogni connessione dall’inizio alla fine.
Grimes vede nella biometria, che prevede essere uno standard entro i prossimi 5 anni, una soluzione soddisfacente per gli attuali problemi di autenticazione.

Conclude dicendo: In exchange for compromising on privacy, the online experience will finally be a safe one.

Anche se la proposta può sembrare radicale ha in se alcune verità ed è comunque un argomento complesso e ricco di implicazioni sicuramente da approfondire.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...